Archive for ottobre 2016

qbpost – pizzeria ‘Da Michele’ da Napoli finalmente a Roma

30 ottobre 2016

Tavole Romane Blog


Udite udite! La storica pizzeria Da Michele, che da 140 anni regala sani momenti di felicità a Napoli in sede unica, finalmente ha deciso di riprodursi a Roma. E a dire il vero, anche a Londra a seguire (notizia già annunciata da qualche giorno). Per l’inevitabile gioia di tanti, noi compresi! L’apertura è attesa per novembre a due passi da piazza del Popolo in un locale – pare – assai ampio con un centinaio di coperti all’attivo. A giudicare dalle prime coordinate che girano, si tratta di uno spazio all’interno di Explora, il Museo dei bambini. Quando abbiamo letto la notizia, non più tardi di qualche ora fa su una fonte che riteniamo affidabile, eravamo increduli. Eppure pare realtà; stiamo ad ogni modo continuando a indagare per capirne effettivi tempi e formula (franchising?). Certo è che via Twitter l’account ufficiale ci ha confermato la notizia. Comunque solo al pensiero sono…

View original post 151 altre parole

GLI INGANNI DELLA FINANZA come svelarli, come difendersene di Paolo Maddalena

22 ottobre 2016

IL FORUM SALVIAMO IL PAESAGGIO ROMA E LAZIO

GIOVEDI’ 27 OTTOBRE 2016 ALLE ORE 17.00

SALA DELLA PROTOMOTECA

PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO 1, ROMA

locandina-inganni-della-finanza-protomoteca-27-ottobre-16-leggeraINVITA ALLA PRESENTAZIONE DEL VOLUME

GLI INGANNI DELLA FINANZA

come svelarli, come difendersene

di Paolo Maddalena

Sarà presente l’autore.

Intervengono

Paolo Berdini, Luciano Barra Caracciolo, Giuseppe Severini

Modera Gerardo Bianco

21-22-23 OTTOBREBORSA DEL TURISMO LETTERARIO DELLA VIA FRANCIGENA E DEI PERCORSI STORICI DELLA REGIONE LAZIO

17 ottobre 2016

piantina

Si terrà il 21, 22, 23 ottobre dalle 10 alle 13 / dalle 15 alle 20 la  BORSA DEL TURISMO LETTERARIO DELLA VIA FRANCIGENA E DEI PERCORSI STORICI DELLA REGIONE LAZIO a cui siete tutti invitati : leggi la locandinalocandina-2  in Via Veientana 103 – Grottarossa/in fondo al Parco Papacci . Sarà l’ occasione per uno scambio di opinioni, d’ informazioni e per condividere insieme gli stessi obiettivi di valorizzazione di questi antichi tracciati. Venite a piedi, in bici, a cavallo, come volete …ma la Vostra partecipazione è importante e strategica per ottenere i risultati  sperati da tutti noi.
La manifestazione si aprirà Venerdi con la Conferenza del Turismo Letterario della Via Francigena e dei percorsi storici della Regione Lazio a cui abbiamo invitato le autorità competenti. Seguirà, durante un piccolo rinfresco, il Workshop dove avremo la possibilità di confrontarci reciprocamente per conoscere le nostre varie attività . Per chi volesse partecipare con un proprio spazio espositivo, disponibile gratuitamente, o per chi volesse proporre un proprio libro, o una nuova app, o un nuovo tracciato,  o la propria attività all’ aria aperta, qui anche la scheda di adesionescheda-adesione-borsa-turismo-letterario da compilare e inviare via email o fax per programmare una propria presentazione in una delle tre giornate.
Vi aspettiamo!!! 
Simonetta Bertusi
P.S. Divulgate l’ iniziativa, l’ ingresso è libero e per il sabato e la domenica è prevista anche l’ animazione per i bambini (corsa nei sacchi, tiro alla fune, biliardino, ping pong, laboratori didattici, etc)!!!

PROGRAMMA

VENERDI 21 OTTOBRE
ORE 10 – 13 CONFERENZA DEL TURISMO LETTERARIO alla presenza delle Autorità del Territorio
ORE 13 – 15 PIC NIC DEL LETTORE &  WORKSHOP DEL TURISMO LETTERARIO
ORE 15 – 20 EXPO – BIBLIOBARATTO – PRESENTAZIONE LIBRI, APP, AUDIOLIBRI ALLA PRESENZA DEGLI AUTORI – ANIMAZIONE E TORNEI PER GRANDI E  PICCINI – DEGUSTAZIONI ENOGASTRONOMICHE

SABATO 22 OTTOBRE
ORE 10 – 13 /15 -20 EXPO MOSTRA MERCATO DEL LIBRO – BIBLIOBARATTO – PRESENTAZIONE LIBRI, CONVEGNO “ANTICHI SENTIERI NUOVE PROSPETTIVE PER IL XV MUNICIPIO”, AUDIOLIBRI , APP ALLA PRESENZA DEGLI AUTORI – ANIMAZIONE E TORNEI PER GRANDI E  PICCINI (Corsa nei sacchi, tiro alla fune, ping pong, biliardino … –  DEGUSTAZIONI ENOGASTRONOMICHE

DOMENICA 23 OTTOBRE
ORE 10 – 13 /15 -20 EXPO MOSTRA MERCATO DEL LIBRO – BIBLIOBARATTO – PRESENTAZIONE LIBRI, AUDIOLIBRI , APP   ALLA PRESENZA DEGLI AUTORI – ANIMAZIONE E TORNEI PER GRANDI E  PICCINI (Corsa nei sacchi, tiro alla fune, ping pong, bocce, biliardino…) –  DEGUSTAZIONI ENOGASTRONOMICHE

Le città metropolitane un anno dopo, analisi e resoconto di Daniela Domenici (prossimamente il commento di Aspettare stanca) )

12 ottobre 2016

12 ottobre 2016

Mi è stato chiesto, e ho accolto la richiesta con piacere, di analizzare la composizione dei consigli delle città metropolitane un anno dopo con attenzione al gender gap. Ecco i dati che ho desunto.

Iniziamo dicendo che le città metropolitane sono 14, quali siano e le loro caratteristiche lo potete leggere al link seguente

http://www.comuniverso.it/index.cfm?Citta_metropolitane&menu=560

Inizierei dalla città metropolitana di Torino che ha eletto il proprio consiglio l’altro ieri e che è composto da 6 consigliere su 18.

Quella di Bologna lo ha eletto lo scorso 9 ottobre e anche qui troviamo 6 consigliere su 18.

Nella città metropolitana di Genova ci sono 4 consigliere su 18.

Reggio Calabria detiene, purtroppo, il record negativo tra le 14: i consiglieri sono stati eletti lo scorso 8 agosto e c’è 1 sola consigliera su 18, la vice sindaca di Caulonia Caterina Belcastro.

Nella città metropolitana di Bari ci sono solo 2 consigliere su 18.

Nella città metropolitana di Venezia ci sono 3 consigliere su 18.

Il consiglio della città metropolitana di Firenze ha 5 consigliere su 18.

Il consiglio della città metropolitana di Milano detiene, invece, il record positivo: è stato rieletto lo scorso 9 ottobre e ci sono 8 consigliere su 24.

Nel consiglio della città metropolitana di Roma ci sono 6 consigliere su 24.

Nella città metropolitana di Napoli ci sono 4 consigliere su 24. (more…)

Compleanno di Aspettare stanca all’Inviolatella Borghese nel Parco di Veio

12 ottobre 2016

Nel pomeriggio di domenica 9 ottobre 2016 abbiamo festeggiato il decimo compleanno di Aspettare stanca, associazione di promozione sociale nata nel XV Municipio.

Intorno alla torta con le dieci candeline alcune delle socie fondatrici, come  Rosanna Oliva e Grazia Salvatore, il socio fondatore Roberto Fasciani, l’attuale Segretaria-tesoriera Rita Bufalini e tante altre persone.

Un’iniziativa che è stata l’occasione per parlare delle conquiste delle donne. Tanti gli anni e altrettanti gli obbiettivi raggiunti da quel lontano 1946, quando ventuno donne su cinquecentocinquantasei (poco meno del 4%) riuscirono a far inserire nella nuova Costituzione il principio dell’eguaglianza tra i sessi. Dei diritti delle donne, si è parlato anche in riferimento ai temi trattati nei due libri da poco realizzati da Rosanna Oliva, Cinquant’anni non sono bastati – Le carriere delle donne a partire dalla sentenza n. 33/ 1960 della Corte costituzionale e Cara Irene, ti scrivo, ma anche per richiamare ancora una volta l’attenzione degli abitanti e delle istituzioni  sull’antica Tenuta agricola dell’Inviolatella Borghese: un tratto di campagna romana di oltre 300 ettari, per due terzi di proprietà pubblica, rimasto quasi intatto tra i nostri quartieri, grazie al costante impegno di comitati, associazioni e singole persone.

Dopo la passeggiata lungo il sentiero che conduce all’altopiano, guidata da Duccio Pedercini,  Rosanna Oliva e Mario Attorre (more…)

Elezioni Città metropolitane: i risultati

11 ottobre 2016

Il 9 ottobre si è votato a Roma, Milano, Torino, Napoli e Bologna e nella provincia di Barletta Andria Trani. Elezioni di secondo livello, gli amministrati non informati, scelte delegate ai consiglieri comunali. Salta all’occhio la scarsa presenza delle donne nei nuovi cnsigli.Dove non c’è democrazia le donne spariscono. A breve contiamo di pubblicare i dati di genere e ulteriori considerazioni.

(Regioni.it 3025 – 11/10/2016) Si sono svolte il 9 ottobre le elezioni per il rinnovo dei Consigli delle Città Metropolitane di Torino, Roma, Milano, Bologna e Napoli.

Il Consiglio metropolitano è l’organo di indirizzo, programmazione e controllo politico-amministrativo della Città metropolitana. Dura in carica cinque anni, a meno che non intervenga nel frattempo il rinnovo del consiglio del comune capoluogo. E’ eletto a suffragio ristretto dai sindaci e dai consiglieri comunali dei comuni della città metropolitana. Sono eleggibili a consigliere metropolitano i sindaci e i consiglieri comunali in carica.

A Torino con la proclamazione avvenuta nella prima mattinata di lunedì 10 ottobre a palazzo Cisterna, le operazioni di voto per il rinnovo del Consiglio della Città metropolitana di Torino, presieduto da Chiara Appendino ha registrato come percentuale di voto finale (i seggi si sono chiusi domenica sera alle 23) si è attestata al 64.25%, di poco inferiore a quanto registrato nelle elezioni del 2015, mentre è cresciuto il peso del voto ponderato per l’affluenza ai seggi di più amministratori di città e centri medio grandi del territorio.

Sono andati 8 seggi alla lista di centrosinistra “Città di Città” che vede eletti Alberto Avetta (il più votato in assoluto) sindaco di Cossano Canavese, Vincenzo Barrea consigliere comunale di Borgaro Torinese, i consiglieri comunali di Torino Monica Canalis, Maria Grazia Grippo, Silvio Magliano, Roberto Montà sindaco di Grugliasco, Mauro Carena sindaco di Villardora e Maurizio Piazza sindaco di Beinasco.

Al Movimento 5Stelle sono andati 7 seggi: risultano eletti consiglieri metropolitani Dimitri De Vita (il più votato della sua lista) consigliere comunale a Rosta, Marco Marocco consigliere comunale a Chivasso, Barbara Azzarà consigliera comunale a Torino, Carlotta Trevisan consigliera comunale a Rivoli, Elisa Pirro consigliera comunale ad Orbassano, Anna Merlin consigliera comunale a Cumiana e Antonino Iaria consigliere comunale a Torino.

Alla lista di centrodestra Civica per il territorio sono andati 3 seggi: risultano eletti consiglieri metropolitani Paolo Ruzzola sindaco di Buttigliera Alta, Antonio Catello sindaco di Pianezza e Mauro Fava consigliere comunale a Cuorgnè.

Anche a Milano si è votato per il Consiglio della Città metropolitana (cfr. Statuto.). Ne fanno parte il Sindaco metropolitano e ventiquattro consiglieri. Dei 2.025 sindaci e consiglieri comunali aventi diritto, ha votato il 74,6%. Questi i consiglieri eletti:

– Lista Milano metropolitana – Mezzi Pietro, Vassallo Francesco, Censi Arianna Maria, Maviglia Roberto, Mantoan Giorgio, Bocci Paola, Buscemi Elena, Ceccarelli Bruno, Agogliati Barbara, Uguccioni Beatrice Luigia Elena, D’Alfonso Franco Maria Antonio, Trezzi Siria, Palestra Michela, Del Ben Daniele

– La città dei Comuni – lista civica – Braga Alessandro

– Insieme per la Città Metropolitana – Bellomo Vito, Cocucci Vera Fiammetta Silvana Solange, Di Lauro Angelo Antonio, Musella Graziano, Ballarini Marco, Guidi Luciano

– Lega Nord – Lega Lombarda Salvini – Bastoni Massimiliano, Cucchi Raffaele

– Movimento 5Stelle.It – Carrettoni Marco

Concluse anche a Bologna le elezioni del Consiglio metropolitano che si sono svolte domenica 9 ottobre. L’affluenza è stata dell’80,9%. L’ufficio elettorale della Città metropolitana procederà ora ai riconteggi e alle verifiche di rito e proclamerà ufficialmente gli eletti nella serata di lunedì 10 ottobre. Tra i 18 neo consiglieri metropolitani ci sono:12 uomini e 6 donne, 7 sindaci e 11 consiglieri comunali (di cui 5 del comune capoluogo), 8 consiglieri uscenti rieletti (Ruscigno, Santi Casali, Monesi, Ferri, Manca, Gnudi, Tinti per il Pd ed Evangelisti per Uniti per l’Alternativa). L’età media è di 48 anni.

Questi i 18 consiglieri che entreranno a far parte dell’assemblea di Palazzo Malvezzi:

– Rete Civica, alla quale spettano 2 seggi: Alessandro Santoni e Lorenzo Mengoli;

– Partito Democratico, al quale spettano 13 seggi: Giampiero Veronesi, Raffaele Persiano, Daniele Ruscigno, Raffaella Santi Casali, Luca Lelli, Elisabetta Scalambra, Marco Monesi, Francesco Errani, Simona Lembi, Mariaraffaella Ferri, Daniele Manca, Massimo Gnudi, Fausto Tinti;

– Movimento 5 Stelle, al quale spetta 1 seggio: Paolo Rainone;

– Uniti per l’alternativa, al quale spettano 2 seggi: Marta Evangelisti e Erika Seta.

Nello scorso Consiglio metropolitano il Pd aveva 12 seggi, Uniti per l’Alternativa 3, Sinistra per i beni comuni 1, Rete civica 1, Movimento cinque Stelle 1.

Al via anche il nuovo Consiglio della Città metropolitana di Roma Capitale. Ai seggi di via IV Novembre, si sono recati 1.372 votanti su 1.674, per un’affluenza dell’81,95%. L’Aula del consiglio sarà frammentata in tre blocchi: 9 consiglieri su 24 per il Movimento Cinque Stelle, 8 per il centrosinistra e 7 per il centrodestra.

Questi i Consiglieri eletti

– Movimento 5 Stelle, 9 seggi: De Vito Marcello, Ferrara Paolo, Fucci Fabio, Catini Maria Agnese, Guerrini Gemma, Zotta Teresa Maria, Colizza Carlo, Casto Angelo, Manunta Matteo.

– Le città della metropoli, 8 seggi: Ascani Federico, Pascucci Alessio, Baglio Valeria, Borelli Massimiliano, Gabbarini Flavio, Califano Michela, Sanna Pierluigi, Celli Svetlana

– Territorio protagonista, 7 seggi.:Silvestroni Marco, Giordani Massimiliano, Libanori Giovanni, Ghera, Fabrizio, Priori Alessandro, Cacciotti Mario, Volpi Andrea

Anche a Napoli, sono stati proclamati i 24 eletti al Consiglio metropolitano. (more…)

Compleanno dell’Inviolatella nel Parco di Veio

9 ottobre 2016

 

Attività principali di “Aspettare stanca” associazione di promozione sociale

2006

In occasione dell’inizio della campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento nazionale, si costituisce l’Associazione no profit Aspettare stanca. Alcune delle fondatrici, conosciutesi perché impegnate in un Comitato di cittadini e cittadine del Municipio Roma XX, avevano seguito con preoccupazione la riforma elettorale, all’interno della quale il Governo ed il Parlamento non avevano ritenuto di inserire norme di garanzie per assicurare una maggiore presenza di donne.

Da subito si attiva con successo per chiedere all’allora Ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu la pubblicazione online sul sito istituzionale delle liste delle candidature e dei rispettivi programmi in occasione delle elezioni politiche del 30 marzo 2006 e di quelle successive.

In rete con altre Associazioni sviluppa azioni di pressione per promuovere la democrazia paritaria mediante una riforma elettorale condivisa, non solo dai partiti, ma anche dalle cittadine e dai cittadini.

Realizza attività di monitoraggio e rilevazione statistica dei dati elettorali rispetto al Genere a partire dalle elezioni politiche del 2006, sia per quanto riguarda le candidature, sia per i risultati (compresa la rilevazione delle elette e degli eletti derivanti dal c.d. “gioco dei subentri”) e per le elezioni amministrative nel Comune e nei Municipi di Roma, inclusi quelle dei Consiglieri aggiunti rappresentanti degli extra Comunitari.

2007

Si impegna nel progetto sperimentale Partecipazione: sostantivo di genere femminile. La diversità è un valore aggiunto finanziata con i fondi comunitari (purtroppo ad oggi ancora non completamente ottenuti), per il sostegno delle politiche di genere con l’adesione degli Enti locali. La sperimentazione ha comportato quattro azioni principali collegate alle allora imminenti elezioni amministrative in tre Comuni della Provincia di Roma (Bracciano, Formello, Torrita Tiberina) e nel XX Municipio di Roma:

  • Sensibilizzazione dei partiti dei vari schieramenti per favorire una presenza di donne nelle liste e sostegno a donne candidate durante la campagna elettorale per le elezioni amministrative 2007.
  • Sostegno alle donne, una volta elette o nominate nelle Giunte, attraverso progetti di partecipazione locale.
  • Costruzione e gestione di un sito web dedicato, di supporto alla sperimentazione.
  • Diffusione dei risultati.

Al sito originario http://www.aspettarestanca.it si aggiunge quello del progetto http://www.aspettarestanca.it/partecipazione/hp.htm.

2008

In occasione delle elezioni nazionali, provinciali e comunali, partecipa all’iniziativa mediante la distribuzione di materiale informativo Il nostro voto mutilato è ancora decisivo, lanciando lo slogan “Voto ma Protesto!” e “Sulle schede di preferenza (Comune e municipio) vota una donna”. Reitera l’invito alle candidate al Comune e nei Municipi di Roma a fare rete per politiche di genere e per i piani d’azione previsti dalla Carta europea per la Parità e l’uguaglianza delle donne degli uomini nella vita locale.

2009

Monitora la campagna elettorale per le elezioni europee e pubblica dati inerenti alle Statistiche elettorali di genere.

Il sito di Aspettare stanca si evolve con l’aiuto del Blog su WordPress, uno strumento agile, che consente commenti e contributi esterni e più facilmente aggiornabile.

Con una lettera, sottoscritta anche dal Laboratorio 50&50, Corrente rosa e Donne e scienza, è stata chiesta la “par condicio” di genere in Tv e la trasparenza sui finanziamenti elettorali alle candidate e ai candidati.

Nel corso dell’anno scolastico 2008/2009 partecipa, a titolo gratuito, al progetto Sui generis, nelle classi e con i docenti.

Insieme con l’Associazione Donne della Banca d’Italia, Corrente rosa, D52 e il Laboratorio 50&50 invia, in occasione dell’   otto marzo, una lettera al Presidente della Repubblica sul tema dell’occupazione delle donne; le cinque presidenti partecipano alle celebrazioni della Giornata al Quirinale.

Monitora i lavori al Senato sul DDL Marino sul testamento biologico e le cure palliative.

2010

In occasione delle elezioni regionali monitora le candidature del Lazio sollecita la presenza delle donne nelle liste e nelle future giunte.

Dopo le elezioni partecipa alle iniziative di pressione per ottenere in tutte le regioni, principalmente nella Regione Lazio, leggi elettorali con la doppia preferenza di genere, come previsto dalla nuova legge della Regione Campania, passata al vaglio della Corte Costituzionale.

Oltre a contatti online, crea un proprio Gruppo attivo su Facebook, intendendo proseguire nell’uso dei mezzi più attuali ed efficaci per connettere le donne tra loro e per attivare una sempre più incisiva “politica di genere”.

Partecipa attivamente al Comitato nazionale per le celebrazioni del Cinquantenario della sentenza della Corte Costituzionale n. 33 del 13 maggio 1960, che eliminò le discriminazioni per l’accesso alle carriere pubbliche ed è tra le promotrici dell’associazione di promozione sociale Rete per la Parità.

E’ tra le prime firmatarie ed è tuttora  parte attiva in molte delle iniziative dell’Accordo di azione comune per la democrazia paritaria, che al 2016 raggiunge circa sessanta tra associazioni e gruppi di donne

 2011

 Nel mese di giugno si costituisce in Associazione di promozione sociale.

Aderisce alla manifestazione nazionale di Se Non Ora Quando il 13 febbraio e a quella dell’otto marzo a Roma, entrando a far parte del Comitato romano e partecipa all’incontro nazionale a Siena del 9-10 luglio.

In occasione delle elezioni amministrative 2011 entra a far parte del gruppo di associazioni che, con la Rete per la Parità, ha realizzato la campagna indirizzata ai partiti Mai più donne italiane portatrici d’acqua, per intensificare la presenza delle donne nelle liste e nelle future giunte. Partecipa al monitoraggio degli esiti delle candidature delle donne, della composizione delle Giunte e delle nomine di secondo livello.

per proseguire leggi il PDF

presentazione-di-aspettare-stanca

 

9 ottobre 2016

OGGI Domenica 9 ottobre –ore 16-19, nella Giornata mondiale del camminare festeggiamo il decimo compleanno di Aspettare stanca all’Inviolatella Borghese nel Parco di Veio.

x-compleanno-di-aspettare-stanca-1

                                              

All’Inviolatella Borghese nel Parco di Veio

domenica 9 Ottobre 2016, dalle  16 alle 19

nella Giornata mondiale del camminare

festeggiamo i 10 anni di Aspettare stanca

con la collaborazione  di AGIMUS e UMAO

L’impegno di tante associazioni e persone  ha sconfitto la cementificazione.

Ancora insieme in difesa del Parco di Veio.

PROGRAMMA: passeggiata naturalistica, come si assaggia l’olio a cura di U.M.A.O. Unione Mediterranea Assaggiatori Olio, picnic (sono graditi contributi mangerecci), animazione per i più piccoli. Interventi musicali di giovani musicisti.

Ingresso: Via dell’Inviolatella Borghese (seconda traversa a destra, sulla Cassia Nuova, per chi viene da Corso Francia).

Vola sull’Inviolatella http://videoinvolo.com/inviolatella/index.html

 Evento su FACEBOOK e su Vigna Clara Blog

Per informazioni: Rosanna tel. 3386705939 info@aspettarestanca.it

Evento gratuito. Non occorre prenotazione

In caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata