Scarpette rosse

by

Sono con alcune amiche in viaggio in Turchia, nel 2000.
Appena superata la porta dell’antica cittadella di Ankara, un gruppetto di bambini ci viene incontro, il più piccolo, con un pigiamino celeste, non ha più di quattro anni.
La più grande che non ne ha più di sette, li mette in fila, ne fa arretrare qualcuno e sembra avere una certa autorità su tutti.
Ci chiedono “bon bon”, poi in inglese domandano il nostro nome, e quando ci dicono il loro non riesco a memorizzarne nessuno, neanche quello della più grandina, che mi colpisce per la grazia unita al piglio autoritario. Ci seguono per tutta la visita.
Cercano di indurci a comprare i lavori all’uncinetto ed i fazzoletti che donne e ragazze ci offrono lungo il percorso.
Mentre facciamo una piccola sosta sedute su un muretto, la piccola si sfila le scarpette di tela rossa, troppo piccole, bucate in corrispondenza degli alluci, e le risistema sui piedini doloranti.
Dopo poco eccola di nuovo vivace e allegra, aggiusta con gesti sicuri di piccola donna una sciarpa intorno alla testa di una del gruppo, che si accinge a entrare nell’antica moschea; è sempre lei che, seduta accanto a me, apre la mia guida del museo e con delicatezza gira le pagine ammirando le foto.
Ho l’impressione che non sappia ancora leggere, mi ricorda una foto che mi ritrae a quattro anni seduta sul pavimento della nostra luminosa casa di Napoli, con un piccolo libro tra le mani ed un’espressione contenta e fiera.
Vorrei tanto regalarle un paio di scarpe adatte ai suoi piedini cresciuti, ma soprattutto vorrei che le fosse possibile studiare e utilizzare l’intelligenza e l’interesse per la vita che le sono toccati in dono.
Un’altra amica commenta: forse questi bambini sono più felici dei nostri.
Non sono d’accordo e penso al loro futuro.
Rileggo quanto ho scritto anni fa  e mi chiedo che destino abbiano avuto la bambina di allora, ormai una giovane donna, e i suoi amici, in un paese in guerra.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: