Archive for novembre 2013

bando Toponomastica femminile e FNISM

26 novembre 2013

In occasione del 25 novembre, giornata di sensibilizzazione sul femminicidio e nella lotta alla violenza contro le donne, il Senato ha attribuito il suo patrocinio al Concorso Nazionale di Toponomastica Femminile, che si è aggiunto a quello di varie associazioni, tra cui Rete per la Parità, Aspettare stanca ed altre della Rete.
E’ il riconoscimento del ruolo che possono avere, accanto alla normativa e alle misure di supporto alle donne vittime di violenza, iniziative rivolte alle scuole, affinché cresca in esse la cultura della reciprocità e del rispetto.
La restituzione di uno spazio urbano attento alla presenza di donne e uomini, la rilettura critica e propositiva della storia sociale e il superamento degli stereotipi e dei pregiudizi sono lo strumento per favorire nelle giovani generazioni una relazione sana, corretta e paritaria.

Bisogna far circolare questa versione allegata del bando nelle scuole, uffici scolastici, tra docenti, elette, Comuni, Consigliere di parità…
concorso

Ancora sulla Convenzione del PD -Analisi veloce del linguaggio

24 novembre 2013

Analisi veloce del linguaggio (sessista?) dei discorsi alla Convenzione del PD
Enrico Letta considera gli iscritti e gli elettori
http://www.partitodemocratico.it/doc/262720/il-pd-il-senso-di-una-vita-politica.htm
Zoggia
http://www.partitodemocratico.it/doc/262717/i-dati-ufficiali-del-voto-degli-iscritti.htm
e Epifani
http://www.partitodemocratico.it/doc/262722/epifani-viviamo-un-processo-democratico-unico-in-italia.htm
si rivolgono alle care delegate e ai cari delegati, ma mentre il primo torna subito al maschile, Epifani non sgarra mai.
Si notano, anche nei contenuti, i risultati della lunga scuola che il segretario uscente ha dovuto subire dalle donne della CGIL. Peccato non poter votare per lui alle primarie.
Renzi
http://www.youdem.tv/doc/262733/convenzione-pd-renzi-in-italia-rimasto-solo-pd-a-restituire-dignit-alla-parola-democrazia.htm
:”Grazie di cuore a tutti”, poi aggiunge :”Grazie a tutte e a tutti”, per poi tornare a usare il vecchio maschile onnicomprensivo.
Cuperlo
http://www.youdem.tv/doc/262732/convenzione-pd-cuperlo-nellitalia-rimasto-solo-il-pd-a-restituire-dignit-alla-parola-democrazia.htm

evita il femminile, ma è l’unico tra i candidati a dedicare una parte del suo discorso alle donne.

Civati http://www.youdem.tv/doc/262731/convenzione-pd-civati-a-chi-chiede-cosa-ci-fate-nel-pd-dico-cosa-ci-fate-fuori.htm
ringrazia i ragazzi e i ventenni.
Nota della redazione. anche chi fa un gran parlare di rinnovo della classe politica si limita al rinnovo generazionale e dimentica che occorre quello di genere.
Non c’è da stupirsi, perchè sono tutti uomini, eppure hanno bisogno del voto delle donne.

Chiusa la Convenzione nazionale del PD, presieduta, come è ormai tradizione, da una donna

24 novembre 2013

Chiusa la Convenzione nazionale del PD, presieduta, come è ormai tradizione, da una donna, la vicepresidente del Senato Valeria Fedeli, che ha dato anche lettura del messaggio inviato dal presidente del Consiglio Enrico Letta, inizia la fase più delicata prima del voto alle Primarie aperte dell’l’8 dicembre: quella della definizione delle tre liste (una a testa) che affiancheranno i tre candidati.
Da esse uscirà la composizione dell’assemblea nazionale, l’organismo di mille persone che nominerà la nuova direzione nazionale, l’organo decisionale collegiale più importante del partito. Inoltre, spetterebbe all’assemblea nazionale scegliere a scrutinio segreto il segretario qualora nessuno dei candidati l’8 dicembre arrivasse al 50 per cento più uno. Per la presentazione delle liste, il termine scadrà giovedì alle 12.
Le liste e, di conseguenza l’assemblea, così come la direzione nazionale, avranno una composizione paritaria per genere, secondo le regole che il PD ha voluto sin dalla sua fondazione.
Ma il partito del 50&50 presenta alle primarie tre candidati uomini, come appartengono al sesso maschile il quarto escluso e il Segretario “traghettatore”: Guglielmo Epifani.
Dei circa 110 nuovi segretari provinciali solo 18 sono donne e Epifani ha citato questo dato.
E Cuperlo ha detto testualmente: “E però se neanche una donna parlerà oggi da questa tribuna è anche il segno del cammino che dobbiamo compiere noi per primi. Dovremo farlo con meno presunzione e più umiltà. Vedendo i limiti di un modello di potere introiettato anche tra noi.
Dovremmo riconoscere, per dire, nuove forme servili della cittadinanza, dove alla potenza dei diritti si è sostituito il mercato di protezioni e fedeltà”

Aggiungiamo che pochi giorni fa, per sostituire il quinto componente dell’Autorità di Garanzia per le Comunicazioni, si sono confrontati due candidati del PD, entrambi uomini.

Evidentemente qualcosa nel PD del 50&50 non funziona, anche nelle regole, e sta nell’aver omesso per i vertici, tutti monocratici, qualsiasi strumento di garanzia paritaria, sia pur minimo, come poteva essere prevedere almeno che titolare e vice fossero di sesso diverso.

Dobbiamo prendere lezioni dai Verdi, che ieri hanno modificato il loro Statuto ed eletto due coportavoce di sesso diverso?

Dati del voto per i candidati alle primarie aperte per l’elezione del Segretario nazionale: (more…)

Giornata Mondiale contro il Femminicidio, Libertà e Giustizia di Roma invita alla presentazione del libro “Donne in cronaca”

24 novembre 2013

Si fa fatica a parlare del rispetto delle donne con un ex primo ministro condannato per prostituzione minorile. Ma questo ci ricorda ancora una volta che l’oltraggio femminile fino al femminicidio è un problema degli uomini. Su questo tema una giornalista ne ha intervistati 10 del tutto diversi tra loro.
E ne ha fatto libro…

Palazzo della Provincia di Roma
Via IV Novembre, 119/A – (Sala Impastato al piano terra)
Lunedì 25 Novembre, ore 18,00

In occasione della Giornata Mondiale contro il Femminicidio,
Libertà e Giustizia di Roma invita alla presentazione del libro

“Donne in cronaca”
di Maria Vittoria De Matteis, giornalista e scrittrice

Introduce Massimo Marnetto, di Libertà e Giustizia di Roma
intervengono:

Alberto CONTRI – Presidente di Pubblicità e Progresso
Maria Grazia PASSUELLO – Presidente di Solidea, Roma
conclude l’autrice, Maria Vittoria DE MATTEIS

Vi aspettiamo volentieri

Per la prima volta nella storia dei partiti in Italia saranno eletti due co-portavoce con parità di genere

23 novembre 2013

A Chianciano Terme la 32esima assemblea nazionale dei Verdi Nel corso dell’Assemblea dal titolo “Il Futuro e’ Verde” verranno rinnovati tutti gli organismi dirigenti del ‘Sole che ride’ con una grande novità per il movimento ecologista e per la politica italiana

La Trentaduesima Assemblea Nazionale della Federazione dei Verdi ha l’obiettivo di rilanciare in Italia l’azione della formazione politica ecologista.

Per la prima volta nella storia dei partiti in Italia verranno eletti due co-portavoce con parità di genere, ossia un uomo e una donna, come avviene nei partiti verdi europei.

L’Esecutivo nazionale che sarà nominato nel corso dell’assemblea nazionale è composto, oltre che dalla coppia di Portavoce, da dieci componenti eletti con parità di genere

Per il rinnovo degli organi sono in gioco tre coppie di candidati: Luana Zanella e Angelo Bonelli, Laura Scalbi e Francesco Borrelli, Elisa Scarano e Giampaolo Cesaretti.

Ulteriori informazioni sono disponibili su
http://www.verdi.it/assembeanazionaleverdi/30387-proposte-di-modifica-statutaria-presentate.html
NB Ci piace ricordare che quando il Partito democratico si costituì inserendo la parità di genere per la composizione degli esecutivi e delle assemblee, ASPETTARE SIANCA lanciò l’ipotesi di vertici anch’essi paritari.
Quanto dobbiamo aspettare perché la parità di genere si applichi senza eccezioni nei partiti che si definiscono democratici?

Salva la data 3 dicembre 2013 dalle 15.00 alle 18.00

23 novembre 2013

L’Accordo di azione comune per la democrazia paritaria il 3 dicembre 2013 dalle 15.00 alle 18.00, organizza l’iniziativa pubblica ‘SE NON E’ PARITARIA NON E’ DEMOCRAZIA.LE RIFORME DELLE LEGGI ELETTORALI EUROPEA, NAZIONALE E REGIONALI’ , presso la sede del Parlamento Europeo- Sala delle Bandiere in via IV Novembre n. 149 – Roma.
Interverrà la Vicepresidente del Senato Valeria Fedeli.

info e contatti :
danielacarla2@gmail.com
morronir@libero.it
pagina facebook ‘Noiretedonne’

Dalla Casa Internazionale delle donne di Roma gli eventi cittadini per il 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne

23 novembre 2013

Salve,
In occasione del 25 novembre Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne ti comunichiamo, non solo le iniziative all’interno della Casa, ma anche un azione che realizzata insieme all’UNICOOP TIRRENO, la prima guida rapida per un aiuto consapevole alle donne vittime di violenza – FATTI GLI AFFARI NOSTRI.

La violenza contro le donne è affare di tutt*. E’ questo il titolo di una guida – molto pratica – che nella settimana del 25 novembre 2013 sarà distribuita in 110 supermercati Coop-Unicoop Tirreno in Toscana, Lazio, Campania e Umbria e nella Casa. La pubblicazione è stata curata da Oria Gargano (presidente di BeeFree). Si troverà anche nella Casa e i dipendenti e soci Coop allestiranno presidi per distribuire materiale informativo coinvolgendo quante più persone a dare il proprio contributo contro la violenza sulle donne e promuovendo il numero verde antiviolenza 1522.
“Per la prima volta in Italia – afferma Valeria Magrini, responsabile del Piano Sociale Partecipato Unicoop Tirreno – organizziamo una campagna ispirata a quanto è stato già fatto in Ontario, Canada: con i presidi e la distribuzione del materiale cerchiamo di offrire un’informazione generica sul tema, col fine di creare una rete di solidarietà locale che possa portare un contributo verso la difesa dei più deboli”.

“L’importanza di questa campagna – sostiene Francesca Koch, presidente della Casa Internazionale delle Donne – sta proprio nel fatto che si sottrae agli stereotipi sulla vittimizzazione delle donne e sulla considerazione della violenza domestica come fatto privato. Al contrario riteniamo, come dice il titolo dell’opuscolo, che la violenza sia una questione di tutt* e quindi una questione politica, che ci interroga nel profondo sul modo in cui la nostra società prevede le relazioni tra i sessi.

Un’altra iniziativa da segnalare è il Primo Volume FEMMINCIDIO – Il femminile impossibile da sopportare – tratto dal Convegno Femminicidio tenuto alla Casa il 17 maggio 2013, organizzato dall’Ass. IL CORTILE e Istituto Freudiano, Scuola lacaniana di psicoanalisi. Questo volume è scaricabile sul sito della Casa vai per saperne di più.


23/11/2013 ore 18:30
presentazione del progetto
UOMMENE
Entrata: Via della Lungara 19
Musica, Voci e Immagini, emozioni per raccontare la violenza sulle donne con un denominatore comune: la violenza, l’arroganza, la sopraffazione, l’umiliazione e l’ignoranza. Durante la serata saranno lette alcune poesie di Alda Merini.
Organizza: Compagnia Nuove Indye
leggi tutto
Lunedi 25 novembre 2013
Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Ore 11.00
Riunione del Consiglio Straordinario del I Municipio alla Casa Internazionale delle Donne

Dalle ore 17 alle ore 19
Piazza del Campidoglio
DONNE IN PIAZZA La violenza ci costa…la vita
Roma 25 novembre 2013: il colore rosso lega numerose associazioni e gruppi femminili e femministi nella giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne. È il rosso della protesta, delle donne che alzano la testa ed esprimono il loro dissenso, contro ogni forma di abuso e sopraffazioni. È il colore scelto dalle Trampoliere di Punto D per “legare” la piazza del Campidoglio con dei fili rossi: un filo rosso continuo, simbolico, per intessere una rete tra la società civile, le operatrici e gli operatori, le istituzioni, i movimenti.

Ad aprire l’iniziativa, il canto del Coro del Circolo G. Bosio diretto da Sara Modigliani.
Appuntamento per tutte in piazza del Campidoglio per un pomeriggio di informazione e sensibilizzazione, per contrastare la cultura che alimenta le diverse forme di violenza contro le donne.
A tutte le amiche, le compagne, le sorelle, le cittadine di ogni paese che vorranno partecipare, chiediamo di indossare guanti rossi, o una maglia, un foulard o un nastro rosso. Sulla scalinata le donne della Cgil porteranno centinaia di scarpe rosse in memoria di tutte coloro che quelle scarpe, purtroppo, non indossano più. E ancora, un filo rosso di pensieri: chi vorrà, potrà attaccare sui fili rossi che legheranno la piazza, un biglietto con una riflessione, un messaggio, un nome…fino a chiudere con le scarpe rosse della Milonga di Fatima Scialdone.
dalle ore 18.30 la Casa Internazionale delle Donne è aperta e ospiterà presentazione di libri, proiezione video, eventi teatrali e tesseramento
Ore 18.30 Caffe letterario
Presentazione del libro IL LATO OSCURO DEGLI UOMINI
La violenza maschile contro le donne, modelli culturali di intervento a cura di Alessandra Bozzoli, Maria Merelli, Maria Grazia Ruggerini. Ne parlano Vittoria Tola (Udi nazionale) e Claudio Vedovati (Maschile plurale) (more…)

25 novembre 2013 Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne a Roma – Le “DONNE IN PIAZZA” DEL CAMPIDOGLIO dalle ore 17.00 alle ore 19.00

18 novembre 2013

25 novembre snoq

“La violenza ci costa…la vita”

Indossiamo guanti rossi, o una maglia, un foulard o un nastro rosso.
Sulla scalinata centinaia di scarpe rosse saranno in memoria di tutte coloro che quelle scarpe, purtroppo, non indossano più. E ancora un filo rosso di pensieri: chi vorrà, potrà attaccare sui fili rossi che legheranno la piazza, un biglietto con una propria riflessione, un messaggio, un nome…

Senonoraquando Roma aderisce allo Sciopero delle donne e partecipa con
Anarkikka, Assolei, Be Free, Casa Internazionale delle Donne di Roma, CGIL Roma e Lazio, Fondazione Pangea, Freedom for Birth Rome Action Group, Sciopero delle donne, Punto D, UDI La Goccia, UDI Monteverde, UDI Nazionale
Anche ASPETTARE STANCA ha aderito

Giunta di Colleferro: il Consiglio di Stato sa che esiste la legge 215/2012?

18 novembre 2013

ordinanza Consiglio di Statoadeguamento statuto L 215 12 (15 11 113)

Con l’ordinanza del 13 novembre 2013 il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva della sentenza 08206/2013 con cui il Tar del Lazio aveva annullato la composizione della giunta comunale del Comune di Colleferro composta totalmente da componenti di sesso maschili.
L’ordinanza del Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva presentata dal sindaco Mario Cacciotti basandosi sull’assenza nello statuto comunale di precise disposizione atte a garantire la presenza di entrambi i generi nell’organo esecutivo comunale.
Il Consiglio di Stato sembra tornare indietro sui suoi stessi orientamenti e sembra non tener conto di quanto previsto nella legge 215 del 2012. (more…)

Pubblicato il Global Gender Gap Report

7 novembre 2013

Dal notiziario di Rete Armida:

Anche quest’anno il Global Gender Gap Report del World Economic Forum fornisce la dimensione della disparità basata sul genere in tutto il mondo.
Il Rapporto prende in esame 136 Paesi, monitorando la condizione di ciascuno e stilando una classifica.
Complessivamente l’Italia passa dall’80^ posto del 2012 al 71^ posto. Per opportunità economiche femminili il nostro Paese si colloca al 97^ posto. Sono state recuperate 4 posizioni rispetto al 101^ posto dell’anno scorso.

Particolarmente significativi sono i dati relativi alla partecipazione politica delle donne in Italia. (more…)