Riforma elettorale: un Parlamento che traccheggia

by

Un gioco delle parti in Prima Commissione Affari Costituzionali Senato. Dopo la prima seduta del 19 ottobre si è discusso  di altro: .il disegno di legge “Disposizioni in materia di sospensione del processo penale nei confronti delle alte cariche dello Stato”, (l’ennesimo provvedimento ad personam)  e subito dopo delle disposizioni finanziare.

..

Forse il I Dicembre, giorno in cui di nuovo le numerose proposte di riforma sono all’ordine del giorno, http://notes9.senato.it/W3/Lavori.nsf/All/90FD8A1ABE621B05C12577E60044065B?OpenDocument si uscirà dalla schizofrenia di partiti che dichiarano pubblicamente di volere la riforma indicandola come obiettivo prioritario di un eventuale Governo di transizione e non si impegnano in Parlamento per arrivare almeno ad iniziare la discussione generale e avviare il lavoro per impegnarsi nel tentativo di un testo unificato.

Per uscire dall’ambiguità ed evitare nuovi impasse, si spera che il I dicembre almeno un gruppo formalmente faccia proprio uno dei tanti disegni presentati: infatti non si capisce finora  se qualche gruppo abbia o meno appoggiato una proposta di riforma, secondo il resoconto del 19 ottobre  più di uno, secondo il resoconto del 17 novembre  nessuno.

L’IDV, da parte  sua continua ad annunciare  una propria proposta di riforma, in aggiunta a quella generale sulle incompatibilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: