Archive for marzo 2010

In posti piccoli

28 marzo 2010

– “Dove nascono, in fin dei conti, i diritti umani universali? In posti piccoli, vicino casa. In posti così piccoli e vicini che non possono essere visti in nessuna mappa. Eppure questi luoghi sono il mondo dell’individuo: il quartiere in cui vive, la scuola o l’università che frequenta, la fabbrica o l’ufficio in cui lavora. Questi sono i posti in cui ogni uomo, donna o bambino cerca la parità senza discriminazioni nella giustizia, nelle opportunità e nella dignità. Se questi diritti non hanno significato là, significano poco ovunque e se non sono applicati vicino casa non lo saranno nemmeno nel resto del mondo.” – Eleanor Roosevelt

In posti piccoli, quelli determinanti per l’intera umanità: quelli dove è la  donna a decidere anche nei paesi dove maggiore è la discriminazione;

In  posti piccoli, dove si compiono gesti piccoli dei singoli individui che, sommati, diventano gesti decisivi  sul futuro di questa navicella che ci trasporta nello spazio, per la maggior parte del nostro tempo cosmonauti distratti. (more…)

Annunci

Aggiornamenti 21 marzo 2010

22 marzo 2010

Verso le elezioni regionali del 28 e 29 marzo

Lazio Perché due donne si confrontano per la presidenza del Lazio http://www.womenews.net/spip3/spip.php?article6065 (e una terza cerca di uscire dall’oscuramento)

Campania (dalla camera delle donne) La legge elettorale è nuova ma la politica è vecchia col più vecchio dei suoi vizi: la misoginia. Le norme semplici della nuova legge elettorale della Campania sembra che  siano fuori dalla portata dei partiti e dei media: anche dopo le spiegazioni fornite dalle donne agli stessi organi d’informazione, la gravità  del vuoto informativo è stato denunciato anche dalla Consulta femminile della Campania. (more…)

Global Media Monitoring Project 2010: alcuni primi risultati

20 marzo 2010

Aspettare stanca, attraverso la partecipazione attiva della vice presidente e di altre socie, nonché la diffusione dei risultati, contribuisce al Global Media Monitoring Project 2010. Ecco alcuni primi risultati :

Serena Dinelli, vicepresidente di Aspettare stanca.

Gli Organismi che hanno promosso e coordinato il GMMP 2010 hanno elaborato i primi dati globali. Essi sono stati presentati a New York nel corso del seminario organizzato allo scopo da WACC e UNIFEM. Claudia Padovani, che insieme a Monia Azzalini ha coordinato l’azione in Italia, ha inviato le notizie a tutta la rete italiana coinvolta, (more…)

8 marzo e non solo

14 marzo 2010

La giornata internazionale della donna celebrata in Quirinale
Dal discorso del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano:

“Ma c’era e c’è ancora un’altra barriera da superare, se non un tetto, per così dire una ‘parete di cristallo’ che impedisce l’accesso a lavori, professioni, carriere, a sport e a stili di vita considerati per tradizione maschili. Un tempo questa barriera era tutt’altro che invisibile: si trattava di veri e propri divieti. Sono trascorsi esattamente 50 anni da quando su iniziativa della dottoressa Rosa Oliva, che è oggi tra noi, la Corte Costituzionale fece cadere, dichiarandone l’illegittimità, ogni preclusione all’accesso delle donne agli impieghi pubblici, secondo la linea introdotta dalla Costituzione repubblicana.”

Leggi e guarda video e foto in

http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Notizia&key=5663 (more…)

Verso l’otto marzo 2010

5 marzo 2010

Marzo

 



Una grande tensione morale – “La democrazia si difende e si rafforza con una grande tensione morale. Si colpiscano i colpevoli di corruzione senza pietismi. Bisogna essere intransigenti verso se stessi ed io lo sono stato: ho resistito al fascismo ed ho sempre compiuto il mio dovere.” – Sandro Pertini  red@avvenirelavoratori.ch – http://www.avvenirelavoratori.eu 

 A proposito dello Sciopero delle migranti e dei migranti

Non è stato messo abbastanza  in evidenza che le donne migranti sono tante.

Vogliamo un’attenzione ai dati di genere anche in questa vertenza, nella quale assumono importanza prioritaria.

 Raccogliamo gli episodi pubblici di sessismo linguistico

Maria Pia Ercolini su Face book  ai membri di Genere, Lingua e Politiche linguistiche ha proposto  di raccogliere tutti gli episodi pubblici di sessismo linguistico, sia per costituire un archivio di cattive pratiche a cui accedere, sia per inviare ovunque lettere di riflessione/protesta, sperando che la questione esca dalla stretta élite sensibile e si irradi ovunque.
Un invito a tutte/i: segnalate in questo spazio.
Primo esempio
Ieri (03/03/2010 – ore 19,30) il TG3 Regione Lazio, ha intervistato Renata Polverini rivolgendosi a lei come a “la signora Polverini” A nessuno verrebbe mai in mente di dire” il signor Formigoni”.
Per rispondere a questo messaggio, segui il link in basso:
http://www.facebook.com/n/?inbox%2Freadmessage.php&t=1302908864866&mid=1f980c2G4882e31aG1acf5caG0&n_

(more…)