Lettera aperta pari opportunità nelle elezioni europee

by

Lettera aperta ai Segretari dei partiti per assicurare pari opportunità alle candidate per le elezioni europee

e p.c al Presidente della Repubblica, alle Candidate

ed agli Enti radiotelevisivi

In questa campagna elettorale per il Parlamento europeo, con Circoscrizioni elettorali vastissime (anche quattro regioni) c’è necessità di una propaganda per la raccolta delle preferenze basata sull’impiego di notevoli mezzi finanziari e sulla presenza a dibattiti radiotelevisivi.

Vi invitiamo

ad aprire alle candidate, in misura pari a quella dei candidati, gli spazi in TV e in Radio, assegnati a ciascuna forza politica in base alla legge sulla par condicio,

ad evitare criteri già in partenza penalizzanti, come quello della presenza da capolista, o perché quadri apicali di partito o con incarichi istituzionali.

Quindi, oltre a far rispettare quanto impone la legge n. 28 del 2000, applicate nelle scelte dei vostri partiti per le apparizioni nei media anche “una par condicio di genere”.

Vi invitiamo

ad utilizzare a sostegno delle candidature femminili la parte non ancora spesa del 5% dei contributi elettorali destinato a promuovere la partecipazione delle donne alla vita politica, nel rispetto dell’art. 3 della legge n. 157 del 1999, e

a rendere pubbliche le iniziative già finanziate con tali fondi.

In poche parole:  agite nella trasparenza e rispettate la legge.

Il rispetto dei principi fondamentali della Costituzione  deve portarvi a non dimenticare che è vostro compito rimuovere le condizioni di partenza diseguali delle candidate rispetto ai candidati (pochissime le donne capolista, ecc.).

In caso contrario si aggraverebbe la già scarsa presenza di deputate italiane nel Parlamento europeo, dove le uscenti si sono distinte per competenza e presenza alle riunioni dell’organismo del quale hanno fatto parte.

Un’ultima considerazione: tra i 15 paesi europei selezionati per la missione di esperti OSCE/ODIHR che seguirà le elezioni del Parlamento europeo del 4-7 giugno 2009 l’Italia non è compresa, ma ricordiamo le carenze – evidenziate nel rapporto OSCE sulle elezioni politiche in Italia del 2006 – su due punti essenziali: Informazione e democrazia paritaria.

-“Il panorama mediatico italiano è caratterizzato dalla cosiddetta “anomalia italiana”

-“ l’esigenza di ulteriori misure per aumentare il numero delle donne elette che i partiti politici dovrebbero considerare”

Rispetto al primo punto, da tenere in evidenza il richiamo dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni che il 14 maggio ha  invitato  “le emittenti televisive nazionali ad un maggior equilibrio fra tutte le liste in competizione, in particolare in favore di quelle di nuova formazione che hanno avuto finora una presenza irrilevante, evitando inoltre la sovraesposizione del Governo.”

Oltre ad una vostra risposta formale a questo nostro appello, aspettiamo anche un concreto segnale consistente sia in una partecipazione paritaria di genere ai dibattiti elettorali radio-televisivi (che spesso vertono su temi che riguardano le donne più ancora degli uomini), sia in finanziamenti per la campagna elettorale delle candidate.

Anche se – a conferma dell’anomalia italiana – quelli che devono prendere decisioni su quanto proponiamo sono quasi tutti uomini, vogliamo sperare che terranno conto del fatto che oltre metà dell’elettorato è composto da donne.

Roma, 16 maggio 2009

“Aspettare stanca”, “Laboratorio 50&50” , “Corrente rosa” e “Donne e scienza”.

Tag: , , , ,

2 Risposte to “Lettera aperta pari opportunità nelle elezioni europee”

  1. Stanche di aspettare? [editoriale] « Aspettare stanca Says:

    […] stanca per una presenza qualificata delle donne in politica e nei luoghi decisionali « Lettera aperta pari opportunità nelle elezioni europee Elezioni europee: Un Dossier sul Sole 24 Ore […]

  2. Aspettare stanca Says:

    […] Con una lettera, sottoscritta anche dal Laboratorio 50&50, Corrente rosa e Donne e scienza, è stata chiesta la “par condicio” di genere in Tv e la trasparenza sui finanziamenti elettorali alle candidate e ai candidati. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: